TORTA MAGICA AL LATTE NOBILE E LAMPONI: SENZA BURRO, OLIO, ZUCCHERO (170 KCAL) // SUGAR FREE AND LOW FAT MAGIC CAKE

Quantità: 7Porzioni Difficoltà:Media Tempo: 20 Mins Cottura: 1 Hr 20 Mins Tempo Tot: 1 Hr 40 Mins

Pensavo che preparare la torta magica senza burro né zucchero fosse impossibile, ma quando l’ho tagliata mi sono accorta della meraviglia! Tre strati perfetti che si ottengono da un solo impasto e in più tutto il gusto della torta in poche calorie, perfetta per una ricorrenza importante o anche no!

Stampa la Ricetta

IL LATTE NOBILE:

Non sono mai stata un’amante del latte o comunque una consumatrice assidua, probabilmente perché da piccola fino alla tarda adolescenza non ho mai avuto l’abitudine di fare colazione, men che mai la “tipica” all’italiana. Anche il cappuccino l’ho scoperto da poco, e comunque non lo bevo con frequenza. Il latte però continua ad essere al centro di tante diatribe: inutile, dannoso, sano, consigliato? Io propendo verso il “in medium stat virtus” e non l’ho mai escluso dalla mia alimentazione, variando con altri prodotti derivati o con le bevande vegetali (anche fatte in casa, come il latte di pistacchi o di cocco). Eppure mi sono sempre domandata se bere latte vaccino fosse sostenibile ed etico (oltre che impattante sulla mia salute), in mio soccorso è arrivato il consorzio Latte Nobile, una bella iniziativa italiana per proteggere consumatore, produttore e animali. Il modello latte nobile (che non è una marca ma una certificazione), prevede un disciplinare di produzione molto chiaro: gli animali devono essere alimentati per il 70% con foraggi freschi o secchi e comunque con una varietà di almeno 4 erbe diverse e il periodo di pascolamento deve essere il più lungo possibile e in campi lontani da traffico urbano. Sono vietati insilati e integratori e ovviamente bisogna garantire all’animale stesso la miglior condizione di vita possibile: stalle pulite e grandi abbastanza, trattamento tempestivo di eventuali malattie, vietate anche tecniche zootecniche che possano procurar loro dolore; infatti nel disciplinare stesso viene espressamente sottolineato che gli animali non devono dimostrarsi timorosi nei confronti degli uomini. Insomma, tutte queste accortezze e anche quelle che ho evitato di elencarvi per brevità garantiscono un prodotto non solo il più etico possibile, ma anche qualitativamente molto alto:  nel latte nobile infatti c’è il miglior rapporto Omega3/Omega6 e prevalgono i grassi insaturi, questo significa che il colesterolo non si alza. Il gusto è pieno, ricco, come è ricco il latte stesso di vitamine e minerali, tutto questo ovviamente senza alcuna alterazione umana, semplicemente ritornando a un allevamento “lento”, antico.

LA MIA TORTA MAGICA:

Era da un po’ che avevo intenzione di preparare la torta magica in versione light (che deve il nome al fatto che, pur essendo preparata con un solo impasto, in forno “magicamente” si divide in tre strati: uno budinoso, uno cremoso e, in cima, un simil-pan di spagna), ma avevo il terrore che togliendo questo e quello, la magia non avvenisse. Ho preparato tutto con cura (bisogna montare benissimo tuorli e albumi e avere un composto ben spumoso), ma alla fine non ci ho impiegato tantissimo tempo e neanche è stato troppo difficile. Ho infornato incrociando le dita e dopo una cottura un bel po’ lunga e il riposo in frigo… standing ovation! Mi sono ritrovata a saltellare per casa per il risultato strepitoso. Il gusto è delicato e le tre consistenze creano un dolce unico nel suo genere, che non stufa, il latte si sente tanto ed è per questo che vi consiglio di usarne uno nobile, o quanto meno ad alto foraggio, intero, come anche le uova: ecco perché vi sconsiglio di omettere gli aromi. Non ho utilizzato zucchero, che ho sostituito con l’eritritolo e anche i grassi rimangono contenuti… è anche una torta senza lievito se normalmente vi dà fastidio. Insomma, seguite il procedimento per filo e per segno e vi assicuro che creerete una vera magia!

Informazioni nutrizionali: (per 1 fetta)

Calorie: 170 Carboidrati: 18 g
Proteine: 7,5 g Grassi: 8 g

Prodotti utilizzati: (click per info)

Ingredienti

0/10 Ingredienti
Modifica Porzioni

Istruzioni

0/6 Istruzioni
  • Con le uova a temperatura ambiente dividiamo i rossi dai bianchi. Montiamo tutti i bianchi con un paio di gocce di succo di limone, mentre ai rossi aggiungiamo l'eritritolo o lo zucchero.
  • Scaldiamo leggermente il latte con gli aromi (assicuratevi che le arance siano BIO) e teniamo da parte.
  • Aggiungiamo ai tuorli la panna acida sempre montando, e le farine setacciate. Versiamo anche il latte tiepido e infine gli albumi, mescolando dall'alto verso il basso.
  • Foderiamo uno stampo da 20 cm (meglio uno in stile americano, con i bordi alti) con la carta forno, versiamo il composto (deve rimanere 1/2 centimetro dal bordo) e i lamponi (affonderanno leggermente, è normale.)
  • Cuociamo in forno preriscaldato a 170° in forno statico per i primi 20 minuti. Il dolce tenderà a scurirsi, copriamo con della stagnola e continuiamo la cottura per altri 40 minuti. Facciamo la prova stecchino, se il dolce non è ancora cotto continuiamo la cottura da un minimo di 10 minuti a un massimo di 20 (dipende dal forno!) con temperatura 140.
  • Lasciamo raffreddare a forno spento con lo sportello leggermente aperto, dopodiché conserviamo in frigo per almeno 2 ore prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *